14 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Figliuolo: stiamo valutando vaccino Astrazeneca per under 60

L'annuncio del commissario da Ostia: colloqui con Cts e Iss Milano. Curcio, somministrare tutto quello che abbiamo

Il governo sta pensando di utilizzare il vaccino Astrazeneca anche per gli under 60. Lo ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid 19, in occasione dell’inaugurazione del nuovo hub vaccinale voluto dalla Regione Lazio all’interno del Centro Federnuoto di Ostia.

“I vaccini vanno impiegati tutti. Astrazeneca è un vaccino che, diciamo, è consigliato per determinate classi ma l’Ema dice che va bene per tutti” ha detto. “Fare il vaccino vuol dire salvarsi. E’ chiaro che ci sono effetti collaterali ma sono infinitesimi. Dobbiamo impiegare tutto, se non lo facciamo il ritmo della campagna vaccinale non raggiunge i risultati e gli effetti voluti nei tempi che mi sono prefigurato insieme alla mia struttura e alle regioni” ha aggiunto.

“E’ probabile che nell’ambito di quella che si chiama rolling review, cioè la revisione dovuta all’esperienza di ciò che succede durante le vaccinazioni di massa, si possa fare la raccomandazione di auspicio su una classe inferiore ai 60”, ha spiegato.

“Questo si sta pensando, con le interlocuzioni che ho avuto col Comitato tecnico scientifico, con Istituto superiore di sanità, il consiglio superiore di sanità e con l’Aifa, chiaramente è un discorso che gli scienziati stanno vedendo anche sulla base degli studi più avanzati che si stanno facendo in Gran Bretagna, dove hanno finora utilizzato 21 milioni di Astrazeneca. Dobbiamo credere nella scienza, è l’unico modo per uscire dalla pandemia” ha concluso.

“Un quarto della popolazione italiana ha avuto almeno la prima dose. A noi interessano le percentuali di somministrazione e tutto quello che abbiamo lo dobbiamo somministrare”. Cosi’ il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, durante l’inaugurazione dell’hub vaccinale.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014