Fiumicino, arriva squadra Frontex per sostegno a rimpatri

È il primo scalo europeo a fruire di questo accordo

photo credit: @frontex

Con il consenso della direzione centrale dell’Immigrazione e della polizia delle frontiere, Frontex ha dispiegato, per la prima volta nell’aeroporto di Fiumicino, una squadra di Forced Return Escort and Support Officers (FRESO), composta da dieci operatori ed un coordinatore.

La squadra offre supporto operativo al personale di Fiumicino, agendo sotto il coordinamento di quest’ultimo, nelle operazioni di transito e rimpatrio degli stranieri destinatari di misure di allontanamento adottate dall’Italia o da altri Stati membri ed, eccezionalmente, può essere impiegata in operazioni di scorta a bordo degli aeromobili.

L’iniziativa fa seguito alle disposizioni dell’Agenzia Europea della Guardia di Frontiera e Costiera – Frontex che prevedono, a partire da quest’anno, l’invio di personale del Corpo Permanente presso le frontiere esterne degli Stati membri dell’Unione Europea, per affiancare il personale di frontiera nelle operazioni connesse ai controlli documentali, alla sorveglianza delle frontiere, alle attività della guardia costiera e alle procedure di identificazione e rimpatrio. Prima di essere impiegati, i componenti della squadra ricevono formazione specialistica on line e vengono avviati ad un corso di due settimane presso l’Istituto per Ispettori di Nettuno. L’aeroporto di Fiumicino è il primo scalo europeo ove opera una squadra di operatori specializzati in materia di rimpatrio dello Standing Corps di Frontex.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna