Fiumicino, imbarcazione urta ponte mobile: chiuso al traffico

sindaco Fiumicino, disastro scampato

L'intervento sul ponte 2 Giugno, a Fiumicino, dei vigili del fuoco

A causa della collisione della grossa imbarcazione abbandonata e attraccata a ridosso della struttura, il Ponte 2 Giugno di Fiumicino, sul canale navigabile, e’ momentaneamente chiuso al traffico e l’alzata e’ interdetta. L’incidente e’ avvenuto intorno alle 6.45 di questa mattina, probabilmente a causa del maltempo.Sul posto il vicesindaco Ezio Di Genesio Pagliuca, i vigili del fuoco, la Capitaneria di porto, i carabinieri e la polizia locale.I vigili del fuoco stanno eseguendo una prima stima dei danni che, a parte il parapetto del ponte, non sembrerebbero particolarmente gravi. La Capitaneria di porto, dal canto suo, sta coordinando le operazioni per la rimozione del relitto.

Il relitto, da tempo, era ormeggiato ad una ventina di metri dal ponte mobile. Probabilmente, a causa del forte vento e del temporale all’alba, alcune funi si sono rotte. Altre hanno tenuto. L’imbarcazione, lunga circa 15 metri, rimasta in obliquo al centro del canale navigabile, a monte del ponte, e’ andata a sbattere contro il parapetto danneggiandolo. Dalle 8, la Squadra 13A dei vigili del fuoco del Distaccamento di Ostia, e’ sul posto per il dissesto statico causato dalla rottura degli ormeggi.E’ stato interdetto il traffico pedonale e veicolare fino a termine delle operazioni di messa in sicurezza.

Dopo l’urto, all’alba, del grosso relitto, che ha rotto gli ormeggi, contro il ponte mobile, il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, parla di “disastro scampato, per poco”. “Da anni ribadiamo la pericolosita’ di quel barcone abbandonato da decenni a pochi metri del Ponte 2 giugno. Anche durante l’ultimo Centro Operativo Comunale avevo chiesto un intervento immediato. E infatti la Capitaneria di Porto e la Polizia si stavano occupando della questione”, dice Montino. “Per fortuna, gli ormeggi dell’imbarcazione non hanno ceduto nei giorni di piena del Tevere e di forte vento – sottolinea Montino – perche’ sarebbe stato un vero e proprio disastro”. “In questo momento una ditta incaricata dalla Capitaneria di Porto sta provvedendo ad allontanare il relitto dal ponte – prosegue il sindaco – Ringrazio il vicesindaco Ezio Di Genesio Pagliuca, i vigili del fuoco, la polizia, i carabinieri e la capitaneria di porto e quanti si sono prodigati per l’intervento tempestivo di questa mattina”. “A questo punto non e’ davvero piu’ rimandabile la totale rimozione di quel barcone, pesante tonnellate – conclude il sindaco – cosi’ come degli altri relitti che compromettono fortemente la sicurezza lungo il Tevere e fino alla foce”. Da diversi mesi, Regione Lazio e Capitaneria, in collaborazione con i comuni di Roma e Fiumicino, hanno avviato una campagna di rimozione di oltre una ventina di relitti abbandonati lungo il corso del fiume, dal centro capitolino fino alla foce. Alcuni sono stati gia’ rimossi.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna