Fiumicino: sos aule liceo, si parte con i doppi turni

Opposizione, consiglio straordinario con la Città metropolitana

Sulla carenza delle aule negli Istituti superiori del territorio comunale di Fiumicino, l’opposizione di centrodestra e le liste civiche collegate chiedono un Consiglio straordinario nel quale invitare la Città Metropolitana di Roma Capitale.

La situazione è al centro delle polemiche negli ultimi giorni dopo che la dirigenza del liceo Da Vinci ha annunciato il ricorso iniziale ai doppi turni per la mancanza di dieci aule per ospitare gli studenti, a fronte dei nuovi iscritti, prima che siano pronti ed utilizzabili spazi messi a disposizione dall’Istituto superiore Paolo Baffi. “La carenza di aule nel nostro Comune non può trasformarsi nel solito scaricabarile per di più tra enti che hanno lo stesso colore politico. È un problema che va affrontato una volta per tutte, di petto. Ma soprattutto va trovata una soluzione per il presente e il futuro. Non si possono ripetere continuamente gli stessi errori. Non si può iniziare l’anno con gli alunni costretti a elemosinare aule e spazi in orari strampalati facendo i turni. Per questo chiediamo, senza alcun ostruzionismo di sorta, un consiglio straordinario nel quale invitare la Città Metropolitana di Roma Capitale, l’ex Provincia di Roma per intenderci, competente in materia scolastica e i dirigenti degli istituti, in particolar modo del Liceo Da Vinci di Maccarese”, sottolineano le forze politiche.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna