Fontana Candida, comitati: no a colata di cemento

Nella periferia est di Roma sarebbe in progetto un nuovo mini quartiere: 200mila metri cubi per 24 palazzine e un centro commerciale in aree verdi

Nella periferia est di Roma sta per essere edificato un nuovo mini quartiere: 200 mila metri cubi per 24 palazzine, un centro commerciale, 3-5 mila abitanti in totale e migliaia di auto. Un progetto che, secondo quanto scrive oggi la cronaca romana del Corsera, riguarda le aree verdi dietro l’insediamento di Fontana Candida e sarebbe osteggiato dagli abitanti della zona di Grotte Celoni.

“Siamo preoccupati – racconta sulle pagine del quotidiano Mario Paglia, a capo del comitato di quartiere Fontana Candida -. Sappiamo che la Regione ha chiesto al Comune una bozza di accordo di programma dopo il quale non c’è che la firma delle convenzioni edificatorie con i costruttori”. Ma mentre il Campidoglio sembra essere sordo alle richieste dei comitati, da parte invece del Municipio a 5Stelle di Roberto Romanella l’appoggio non manca.

Il progetto sarebbe il risultato di una delle “compensazioni” concesse dal Piano regolatore del 2003 ai proprietari delle aree di Tormarancia. Una procedura, che già allora scucito non poche polemiche, che ha permesso di quasi di quadruplicare le cubature concesse ai titolari di autorizzazioni per edificare.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna