Formula E: torna a Roma nel weekend, ‘il futuro in città’

Raggi a presentazione. Agag, 'pandemia si vince, è segno positivo'

La Formula E torna a Roma, per il terzo anno e porta con se’ innovazione e novita’. Il Rome E-Prix 2021, in programma sabato 10 e domenica 11 aprile, infatti, fa parte, per la prima volta, dell’ABB FIA Formula E World Championship, giunto alla sua settima stagione.

La nuova edizione del Rome E-Prix e’ stata presentata oggi dalla Sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi, dal ceo di Enel X Francesco Venturini, dal Presidente di Eur Spa Alberto Sasso, dal presidente di Aci Angelo Sticchi Damiani e dal Presidente e Fondatore di Formula E Alejandro Agag.

“Quando ci e’ stata proposta la Formula E abbiamo visto il futuro che atterrava in citta’. Una gara spettacolare, completamente elettrica nel cuore di una citta’ millenaria”. Cosi’ la sindaca di Roma Virginia Raggi durante la presentazione della Formula E, la gara dei bolidi elettrici, che questo weekend, sabato e domenica 10 e 11 aprile, tornera’ all’Eur.

E, dunque, un ritorno a Roma per un’edizione diversa, con due giornate di competizione, 12 team e 24 monoposto che gareggeranno su un nuovo circuito dell’Eur.

Un’edizione senza pubblico, ma che sara’ trasmessa in diretta tv, per ricordare la missione principale di questa competizione, non solo sportiva, ma che vuole promuovere l’innovazione tecnologica per un futuro migliore e piu’ pulito.

Roma, ha spiegato Raggi, sta lavorando per diventare sempre piu’ sostenibile: “Abbiamo raggiunto 2 milioni di corse in bici e monopattini elettrici. Stiamo dotando la citta’ di piste dedicate, dando la possibilita’ ai cittadini di scegliere come muoversi.

Un evento come Formula E mostra tutte le potenzialita’ di questa tecnologia”. La prima cittadina ha parlato anche dei prossimi obiettivi come Expo 2030: “Abbiamo pensato la realizzazione di un quartiere interamente sostenibile”. La settima stagione della Formula E e’ partita in Arabia Saudita tra due giorni approdera’ nella Capitale d’Italia. Alejandro Agag, di Formula E, ha affermato: “Il mondo e’ fermo ed e’ un miracolo stare qui. Questa stagione e’ una corsa ad ostacoli. Non tutte le citta’ fanno lo sforzo” di ospitare una gara del genere. “Questa pandemia si puo’ vincere e fare questa gara e’ un segno positivo”, ha aggiunto Agag.

Un’occasione di rilancio e promozione, dunque, per tutta la capitale, e in particolare per l’Eur “un quartiere straordinario che, insieme a un’architettura straordinaria e riconoscibile in tutto il mondo, ha oltre la meta’ del suo territorio dedicata ai parchi”, ha detto Alberto Sasso, Presidente di Eur S.p.A.. Le monoposto, adesso, sono pronte ad affrontare il nuovo tracciato cittadino romano, mentre in Italia si guarda alla mobilita’ sostenibile in maniera sempre piu’ costante. “Un’esigenza che viene dal basso. Il prodotto ha fatto grandi passi, le citta’ hanno risposto, ma adesso bisogna creare un uso continuativo di questa automobile – ha detto ancora Sticchi Damiani – Sull’elettrico ora manca la svolta, la velocita’ di ricarica per percorsi a lunga percorrenza”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna