Frosinone: Violenze a bimbi in classe, condannate due maestre

Sono accusate strattonato e trascinato i bimbi afferrandoli per un braccio" e di avere vietato di recarsi in bagno o urlando frasi come "ti ammazzo".

Il tribunale di Frosinone ha condannato due maestre con l’accusa di abuso di mezzi di correzione e disciplina nei confronti di una ventina di bambini che all’epoca dei fatti avevano tra i 2 e i 4 anni.

I fatti contestati risalgono al periodo compreso tra il 2014 e il 2015, e sono avvenuti in una scuola materna di Ferentino, nel Lazio. Le due donne sono accusate di avere “strattonato e trascinato i bimbi afferrandoli per un braccio” e di avere vietato di recarsi in bagno o urlando frasi come “ti ammazzo”.

Nel capo di imputazione il pm scrive che i comportamenti delle maestre hanno portato all’insorgenza nei piccoli, i cui genitori sono rappresentati in giudizio dall’avvocato Giampiero Vellucci, di “disturbi traumatici e post traumatici quali la fobia scolare, disturbi del controllo degli impulsi e chiusura relazionare”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna