In migliaia ai funerali di don Pietro Sigurani

Le esequie nella chiesa di Sant’Andrea della Valle. Presenti tanti romani ma soprattutto tanti poveri che il sacerdote aveva aiutato

I funerali di don Pietro Sigurani
I funerali di don Pietro Sigurani

Erano in migliaia ai funerali di don Pietro Sigurani, lo storico rettore di Sant’Eustachio, lo storico parroco della Natività a via Gallia. C’era gente venuta da tutta Roma nella grande chiesa di Sant’Andrea della Valle a Corso Vittorio Emanuele. Ma soprattutto c’erano i suoi poveri, quelli che ha aiutato tutta la vita. Presenti anche molti esponenti della Comunità di Sant’Egidio, che con don Pietro condividono la vicinanza agli ultimi, ai senzatetto, a coloro che Papa Francesco chiama gli “scartati”.

La Casa della Misericordia a Sant’Eustachio 

Don Sigurani aveva 86 anni, di cui 65 trascorsi come sacerdote. La sua vita era stata segnata dalla morte del padre durante il bombardamento di San Lorenzo durante la Seconda Guerra Mondiale. Fino all’anno scorso era stato rettore della chiesa di Sant’Eustachio, dove aveva fatto realizzato la ‘Casa della Misericordia’ nei sotterranei della basilica. Si tratta di un centro di ascolto, uno sportello di assistenza legale e medica, un presidio di accoglienza dove i bisognosi potevano farsi la doccia e ricevere un cambio di biancheria.

Istruzione e pane per i poveri 

Non solo: don Pietro aveva voluto anche l’’Università degli scartati’, perché, spiegava, ‘ai poveri non bisogna dare solo pane, ma anche sollevare lo spirito’. Nella basilica del centro storico aveva dato vita anche al ‘Ristorante dei poveri’, un servizio che dava da mangiare ogni giorno a circa centoventi persone. 

A via Gallia don Pietro Sigurani aveva passato 37 anni

A Sant’Eustachio don Pietro Sigurani era stato rettore dal 2012 al 2021; prima, dal 1975 al 2012, era stato parroco della Natività a via Gallia. E anche lì aveva messo al primo posto i più bisognosi, con la Domus Caritatis, una struttura situata sotto l’edificio parrocchiale, che offre cibo, posti letto e docce ai senzatetti.

Chiesa in uscita 

Un pezzo di Roma dunque se ne è andato, e se ne è andato anche quel pezzo di “Chiesa in uscita” che piace tanto a Papa Francesco, che sta sempre meno nelle sagrestie è sempre più tra la gente 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna