Incendio a Roma in zona Pisana, in azione Canadair

La puzza di fumo e la fuliggine fino a San Giovanni. A fuoco una zona boschiva. Fiamme anche sulla A1 e sulla Pontina

Incendio a Roma zona Pisana
Incendio in zona Pisana, dal profilo Fb di Stefano Baldoni

Continua a bruciare Roma. Un altro incendio di vaste dimensioni si e’ sviluppato nel primo pomeriggio in zona Pisana, tra via di Bravetta e via dei Colli Portuensi, dietro il Corviale. Le fiamme si sono sviluppate per la precisione a parco della Tenuta dei Massimi, una riserva protetta. A prendere fuoco un’area boschiva, complice anche la presenza di sterpaglie. Il fumo e’ visibile fino a via Ostiense e a San Giovanni. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, che sta cercando di spegnere il fuoco, la polizia locale di Roma Capitale.

Chiusa via della Pisana

Come fa sapere Roma servizi per la mobilita’, per via dell’incendio via della Pisana e’ chiusa per incendio all’altezza di via del Ponte Pisano. Il traffico, quindi, viene deviato su via del Ponte Pisano e via di Brava.

Operativi elicotteri e Canadair

Nel tardo pomeriggio, due elicotteri e una decina di squadre dei Vigili del Fuoco erano al lavoro sul posto, e per quanto esteso e complesso sia stato il rogo al momento sembra quindi “circoscritto all’area boschiva”. Operativi anche un canadair e moduli a terra per finire la bonifica. Al momento non sono state “toccate dalle fiamme le abitazioni e l’area industriale. Per questo Ringrazio il lavoro imponete dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile”, ha detto il presidente del Municipio XII, Elio Tomassetti che poi afferma che anche questo rogo sarebbe partito da inneschi multipli.

Incendi opera di criminali?

“C’e’ un punto: Roma continua ad essere sotto attacco. Anche questo incendio e’ partito da piu’ punti diversi. Come ha detto il sindaco Gualtieri la citta’ merita chiarezza e merita un impegno per capire di chi sono le responsabilita’. Noi proseguiremo nel controllo incessante dell’area private e pubbliche per evitare che terreni incolti producano situazioni come queste”, ha detto il minisindaco ancora presente sul posto.

Le fiamme toccano anche la A1 e la Pontina 

Tratti di A1 e Pontina chiusi oggi a causa di incendi che hanno colpito il Lazio. Poco dopo le 17:15, sull’autostrada Milano-Napoli, e’ divampato un rogo nelle aree adiacenti la carreggiata, nel tratto compreso tra Colleferro ed Anagni che ha comportato il blocco del traffico, in entrambe le direzioni, per consentire le operazioni di spegnimento. Sul luogo sono intervenuti Vigili del fuoco, le pattuglie della Polizia stradale ed il personale di Autostrade per l’Italia. Attualmente, in direzione Roma il traffico transita su tutte le corsie disponibili e si registrano 8 km di coda. In direzione Napoli, il traffico e’ momentaneamente bloccato e si registrano 3 km di coda. A chi e’ diretto a Roma, si consiglia uscita a Ferentino e rientro in autostrada a Colleferro dopo aver percorso la viabilita’ ordinaria S.S.6 Casilina. In direzione Napoli, si consiglia uscita a Colleferro e rientro in autostrada ad Anagni dopo aver percorso la viabilita’ ordinaria S.S.6 Casilina. Disagi anche sulla Pontina, informa l’Anas. E’ provvisoriamente chiuso, in direzione Latina e in via precauzionale, il tratto al km 15,800 a Roma, a causa di un incendio sottostante il tracciato. Le deviazioni avvengono allo svincolo di Tor de’ Cenci/Spinaceto Sud. Si transita invece in direzione Roma. Presenti le squadre Anas, le forze dell’ordine e i Vigili del Fuoco per la gestione della viabilita’ e per ripristinare il prima possibile la circolazione.

Pedica: colpa delle sterpaglie

Per Stefano Pedica, segretario di  Più Europa nel Lazio, “non si contano più gli interventi dei vigili del fuoco e per metà si tratta di roghi causati da sterpaglie. Possibile che il Campidoglio non si riesca a mettere in atto un piano serio per ripulire dalle erbacce tutte le aree”.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna