Incendio in appartamento a Roma, si indaga per omicidio-suicidio

E' accaduto all'Eur. Il figlio grave è stato trovato infilzato da fiocina sul volto, morta la madre

E’ stato trovato con una fiocina ancora conficcata nel volto, mentre la madre morta aveva una profonda ferita alla faccia. Nell’incendio a Roma, in via Grotte D’Arcaccio, si indaga per omicidio-suicidio dopo che, alle 9.15, i vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere l’incendio nel loro appartamento.

L’alloggio e’ al primo piano del civico 148 e i pompieri, durante le operazioni di spegnimento, hanno trovato il corpo della donna ormai senza vita e l’uomo con il proiettile metallico, di quelli usati nella pesca da sub, conficcato nel volto. La camera da letto era completamente avvolta dalle fiamme che si stavano propagando anche alla cucina.

Il 37enne e’ stato trasportato al Sant’Eugenio mentre il magistrato ha disposto il sequestro sia dell’appartamento che della salma.

L’ipotesi che sembra essere piu’ accreditata e’ quella dell’omicidio suicidio ma ci sarebbero ancora diversi aspetti da chiarire.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna