Incendio Malagrotta: divieto di consumare alimenti prodotti nell’area, ecco cosa dice ordinanza Gualtieri

Sarà valida per 48 ore, fino a quando non si avranno dati certi sull'inquinamento. Oltre alla chiusure delle scuole e dei centri sportivi, è vietato il pascolo degli animali da cortile e l'utilizzo dei foraggi e cereali destinati agli animali, raccolti nell'area individuata

photo credit: Sabrina Alfonsi

A seguito dell’incendio al Tmb di Malagrotta, per tutelare la saluta pubblica, il sindaco Roberto Gualtieri ha firmato un’ordinanza urgente che decreta – in attesa della redazione del modello di ricaduta degli inquinanti aereodispersi, e comunque per un periodo non superiore a 48 ore, in virtù del principio di precauzione, per un raggio di 6 km dal luogo dell’incendio e comunque limitatamente al territorio di Roma Capitale:
– la sospensione delle attività educativo-didattiche e della attività ludico ricreative e sportive dei servizi educativi e dell’infanzia, compresi i centri estivi, pubblici e privati;
– il divieto di consumo degli alimenti di origine animale e vegetale prodotti nell’area individuata;
– il divieto di pascolo e razzolamento degli animali da cortile;
– il divieto di utilizzo dei foraggi e cereali destinati agli animali, raccolti nell’area individuata;
Raccomanda:
– di limitare le attività all’aperto, con particolare riguardo a quelle di natura ludico sportiva;
– di mantenere chiuse le finestre in caso di fumi persistenti e maleodoranti;
Dispone:
– che per rendere concretamente applicabile la disciplina della presente ordinanza e correttamente percepibile dalla popolazione l’estensione delle relative prescrizioni, l’unito elenco di strade, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, definisce il perimetro del raggio di 6 km di cui sopra.
– che il Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale provveda alla vigilanza sull’osservanza dei divieti e degli obblighi posti con la presente ordinanza.
– l’immediata esecutività del presente provvedimento, reso pubblico mediante deposito all’Albo Pretorio di Roma Capitale e la sua pubblicazione sul sito internet istituzionale di Roma Capitale;
– la trasmissione del presente provvedimento al prefetto di Roma, al sindaco del Comune di Fiumicino, alla Regione Lazio, al comando provinciale dei Vigili del fuoco, alla questura di Roma ed ai comandi provinciali delle forze di polizia.

In caso di emergenza si consiglia di contattare il Numero Unico Emergenze 112 o la Sala Operativa h24 della Protezione civile di Roma Capitale al numero verde 800 854 854 o al numero 06 67109200.
Si fa presente che nella zona interessata dal rogo, sono possibili, a scopo precauzionale, interruzioni di luce, gas e acqua.

 

 

 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna