Ius scholae: flash mob in piazza Capranica, matrimonio simbolico tra l’Italia e i giovani senza cittadinanza

Alla vigilia dell'approdo del testo alla Camera, la manifestazione organizzata dalla Rete per la riforma della cittadinanza. "Roma - ha detto l'assessora capitolina Barbara Funari - è pronta a dire sì e a stare dalla parte giusta della storia"

Un flash mob alla vigilia dell’approdo del testo dello “Ius scholae” alla Camera si è svolto oggi in piazza Capranica, a pochi passi da Montecitorio, organizzato dalla Rete per la riforma della cittadinanza: in piazza è stato celebrato un matrimonio tra l’Italia e oltre un milione di giovani ancora senza cittadinanza.

Sotto un arco floreale attivisti e attiviste hanno condiviso le promesse nuziali, simbolo delle aspettative di cambiamento in caso di approvazione della Riforma, alla presenza di testimoni come la modella e attivista Bianca Balti, la designer Stella Jean e Alberto Guidetti (Bebo) de lo Stato Sociale.

“Italia, promettimi che 877 mila studenti riceveranno la cittadinanza, che mi considererai uguale ai miei compagni, che potrò andare a votare per la prima volta, che potrò indossare la maglia degli azzurri e non dovrò più stare in panchina”, sono alcune tra le promesse espresse dagli attivisti arrivati da tutta l’Italia.

Insieme ai manifestanti anche l’assessora capitolina alle Politiche Sociali e alla Salute Barbara Funari. “Roma – ha detto – è pronta a dire sì e a stare dalla parte giusta della storia. Abbiamo tanti bambini e cittadini che sono già romani e aspettano solo il riconoscimento legislativo. Nella Capitale sono più del 13% i minori residenti in attesa della cittadinanza. La norma deve essere approvata al più presto e come Comune ci impegniamo ad applicarla nel modo migliore possibile”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna