Ladispoli: ritrovato morto sub disperso in mare

Segnalato da due pescatori in immersione

GUARDIA COSTIERA-CAPITANERIA DI PORTO DI ROMA RIPRESE IN MARE APERTO DELLE MOTOVEDETTE DI STANZA A FIUMICINO A SUPPORTO DEL PATTUGLIATORE CP906 "CORSI" NAVE UTILIZZATA PER LA SORVEGLIANZA DELLE COSTE DEL TERRITORIO NAZIONALE. ALCUNI MOMENTI A BORDO E USCITA DAL COMANDO DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI ROMA FIUMICINO

Dopo numerose ore di ricerche, coordinate dalla Guardia costiera di Civitavecchia, questa mattina e’ stato individuato il corpo del sub disperso nelle acque di Ladispoli il giorno 15 luglio.

A segnalare il cadavere del settantenne due pescatori subacquei in immersione, a circa un miglio e mezzo al largo della localita’ Torre Flavia del comune di Ladispoli, sul litorale romano. Secondo quanto si apprende, il corpo dell’uomo giaceva supino su un fondale di circa 10 metri.

Con il coordinamento della sala operativa della centro di soccorso marittimo di Civitavecchia, tre unita’ navali della Guardia Costiera, gia’ impegnate nelle operazioni di ricerca dell’uomo con l’ausilio di un aereo Atr della Guardia Costiera, sono state fatte convergere nella zona di ritrovamento del corpo. Con il supporto del nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco, la salma e’ stata recuperata dal fondale ed imbarcata su un battello veloce, per il successivo trasferimento presso un pontile d’ormeggio della costa ladispolana dove, previa autorizzazione del magistrato di turno, la stessa sara’ consegnata ai familiari, gia’ presenti sul posto.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna