Lamorgese: condanna unanime per gravi violenze, solidarietà a Cgil

Ministro: rischi se si bloccava Castellino. Il 19 ottobre dettagliata informativa su incidenti Roma. Meloni: scontri voluti, ci riporta anni bui

“Mi associo alla condanna unanime espressa su tali gravi episodi di violenza che hanno turbato l’opinione pubblica ed esprimere la piena solidarietà alla Cgil per l’assalto”. Così la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, durante al Question Time alla Camera risponde a un’interrogazione sulla gestione dell’ordine pubblico in occasione della manifestazione svoltasi a Roma il 9 ottobre scorso.

“Allo stesso modo ribadisco la piena solidarietà alle forze di polizia e soprattutto ai 38 operatori rimasti feriti in quei frangenti drammatici per respingere i più facinorosi e contenere la furia devastatrice che avrebbe potuto determinare conseguenze ancora più gravi”, ha aggiunto.

“Il prossimo 29 ottobre presentero’ qui una dettaglia informativa che si avvarra’ delle relazioni. Gli elementi acquisiti consentono di focalizzare l’attenzione su Giuliano Castellino. Il Castellino e’ destinatario di Daspo, con obbligo di soggiorno, integrato a restrizioni alla mobilita’ dalle 21 in poi. La decisione di procedere nei suoi confronti non e’ stata ritenuta percorribile nella considerazione che un evento coercitivo in un contesto di eccitazione rischiava di generare azioni con la conseguente degenerazione dell’ordine pubblico. La condotta di Castellino nel successivo assalto alla sede della Cgil lo ha portato all’arresto e la sua posizione e’ al vaglio della magistratura. Preciso che Castellino e’ stato oggetto di diverse segnalazioni”.

“Se fino a ieri pensavamo che il problema fosse una sua sostanziale incapacita’, oggi la tesi e’ molto piu’ grave e cioe’ che quanto accaduto sabato scorso a Roma e’ stato volutamente permesso e questo ci riporta agli anni piu’ bui della storia del nostro Paese”., ha detto Giorgia Meloni, in Aula della Camera, durante il question time, replicando al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna