15 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Lazio, completate vaccinazioni carceri

Da lunedì al via a Ponza e Ventotene. 1.124 casi, valori in calo

Prosegue spedita la campagna vaccinale nel Lazio. Ieri è stata completata la vaccinazione di detenuti e polizia penitenziaria in tutte le carceri, mentre da lunedì 3 maggio partiranno le somministrazioni nelle isole Pontine, a Ponza e Ventotene. È stata superata la soglia del 1 milione e 870 mila somministrazioni e ora si procede con le prenotazioni di nuove fasce d’età e per patologia.

Da oggi prenotazione fragili 40-49 anni

“Stanotte (ndr ieri) a mezzanotte sarà il turno dei nati nel 1962 e 1963 ovvero 59 e 58 anni di età, mentre dal 30 aprile sempre dalla mezzanotte scorrerà la fascia con codice esenzione per patologie per i nati dal 1981 al 1972 ovvero età 40/49 anni. Entrambe le platee corrispondono ad oltre 200mila assistiti”, fa sapere l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Nel Lazio corre la campagna vaccinale coerentemente con le dosi previste”, assicura. Sul fronte dei contagi e dell’epidemia il quadro mostra valori in calo.

Più casi ma calano i morti

“Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6% – , spiega D’Amato – ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%. I casi a Roma città sono a quota 500. Il valore RT a 0.85 sono in diminuzione i valori di occupazione dei posti letto di terapia intensiva e di area medica, quest’ultima rientra sotto la soglia di allerta. L’incidenza è a 139 per 100 mila abitanti. Mantenere alto il livello di attenzione”.

Preoccupa la variante indiana

Sicuramente resta alta l’attenzione per gli arrivi dall’India, legati al rischio di importare la temuta variante indiana del Covid-19. Nel volo arrivato ieri sera a Fiumicino, con a bordo 213 passeggeri e 10 membri dell’equipaggio, sono risultati positivi in 23 (percentuale positivi a bordo 9%), compresi due componenti dell’equipaggio. Ora si attendono dallo Spallanzani i risultati del sequenziamento per la ricerca delle varianti. Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha ingraziato le unità Uscar regionali, la Protezione Civile e le Forze dell’Ordine per il lavoro svolto ieri sera a Fiumicino e il Ministro Speranza per lo stop dei voli dall’India. Ma domani, fa sapere l’assessore D’Amato, “è previsto un nuovo volo in arrivo dall’India all’aeroporto di Fiumicino, non si può scaricare tutto sul sistema sanitario regionale”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014