12 Giugno 2021
Il meteo a Roma

M5S diviso su Draghi: Grillo rinvia voto su Rousseau

"Aspettiamo a votare che Draghi abbia le idee chiare. Ho detto no alla Lega e lui mi ha risposto... non lo so, vediamo...", dice Grillo nel video in cui definisce il premier incaricato "un grillino"

Colpo di scena sulla sorte del governo Draghi. Lo scontro tra i 5Stelle costringe Grillo a rinviare il voto degli iscritti su Rousseau per evitare una spaccatura.

“Aspettiamo a votare che Draghi abbia le idee chiare, un po’ di pazienza. Ho detto no alla Lega e lui mi ha risposto… non lo so, vediamo…”, dice Grillo nel video in cui definisce Draghi “un grillino“. Crimi: “Non entreremo a tutti i costi, dire sì o no a Draghi sarebbe troppo povero, i quesiti articolati quando avremo qualcosa su cui votare”.

 

Salvini replica: “Incredibile Grillo. Noi confermiamo il nostro atteggiamento costruttivo, e non mettiamo veti, loro vorrebbero imporre un governo senza la Lega”.

Oggi Draghi incontra le parti sociali

Ultime consultazioni per il presidente incaricato, appuntamento con le parti sociali, i rappresentanti delle categorie produttive, delle autonomie locali e dell’ ambientalismo. Nel programma di Draghi un “fisco progressivo” con la “rimodulazione di aliquote e scaglioni” e la lotta all’evasione. Accelerazione nei vaccini, con una logistica adeguata, una piattaforma digitale nazionale, call center e personale in più. Insegnanti e personale scolastico nuove categorie prioritarie. Si punta anche a mettere mano al calendario scolastico: si potrebbe andare a scuola fino a fine giugno per recuperare i giorni perduti a causa della pandemia. –

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014