Manifesto osceno a lungotevere de Cenci alla fermata Atac

The vaginal birth” (la nascita vaginale) e "#lovelucifer" (ama Lucifero) le due scritte. Immagini simili sono apparse su altre pensiline, rimosse nel pomeriggio

Il manifesto osceno a lungotevere de' Cenci
Il manifesto osceno a lungotevere de' Cenci

Un manifesto osceno è apparso ieri nel giorno di Natale, alla fermata del bus 23 in lungotevere de Cenci, a pochi metri dalla Sinagoga di Roma e di fronte l’ospedale Fatebenefretelli all’isola Tiberina. L’Atac è intervenuta e ha rimosso il poster; altri del genere sono stati segnalati, e poi sono stati rimossi, anche alle fermate di lungotevere in Sassia, piazza della Rovere, piazza Gioacchino Belli.

The vaginal birth” (la nascita vaginale) e “#lovelucifer” (ama Lucifero) le due scritte sull’immagine, mentre non c’è scritto il committente dell’affissione. Le persone che ieri aspettavano il bus guardavano sorprese e disgustate, il manifesto è stato notato anche da una pattuglia dei Carabinieri, che però non sappiamo se sia intervenuta. L’Atac ha avviato verifiche anche su altre fermare della zona.

Manifesti simili, probabilmente della stessa persona o dello stesso gruppo, erano apparsi il giorno dell’Immacolata Concezione, 8 dicembre, a lungotevere in Sassia e a piazza Risorgimento, a due passi dal Vaticano.

Un consiglio a chi gestisce le affissioni alle fermate dell’Atac: sarebbe utile mettere dei lucchetti agli espositori, per evitare appunto un uso improprio. Noi abbiamo segnalato alla centrale operativa della Polizia municipale di Roma Capitale.

Sempre ieri, a piazza San Pietro poco prima della messa del Papa per il Natale, una delle Femen a seno nudo, attivisti femministe, ha tentato di rubare il bambinello dal presepe. Subito è stata fermata dai  gendarmi vaticani e da agenti del corpo di Polizia presenti nella piazza.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna