Manuel, sotto interrogatorio due sospettati

Ritrovate tracce sulla pistola calibro 38 usata per sparargli. Il padre del ragazzo, "mio figlio ha saputo della paralisi ma non ha pianto"

Due sospettati per il ferimento di Manuel Bortuzzo, il nuotatore ventenne ferito nei giorni scorsi all’Axa, si trovano ora in Questura. Gli investigatori li stanno interrogando in questi minuti.

Secondo fonti investigative chi ha sparato non avrebbe usato guanti, lasciando tracce sulla pistola, un revolver calibro 38. La scientifica è al lavoro per isolare le impronte e arrivare così ad una identificazione certa di chi ha sparato. Indagini sono in corso per identificare anche lo scooter da cui sono partiti gli spari.

Mentre l’inviato di “Chi l’ha visto?” Ercole Rocchetti ha ritrovato in una strada di Acilia uno scooter che sarebbe stato dato alle fiamme la notte in cui è stato feritoManuel Bortuzzo. Ha avvisato subito la Polizia, che accerterà se si tratta dello stesso mezzo usato dai due ricercati che hanno sparato al giovane nuotatore. Si tratta della stessa zona verso la quale si sarebbero diretti dopo gli spari, ripresi a bordo di uno scooter nero, uno con un casco chiaro e l’altro a capo scoperto con un taglio di capelli a “a scalini”.

Intanto il padre del ragazzo,Franco Bortuzzo, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera ha detto che il figlio “ha saputo della paralisi ma non ha pianto”. Mentre al Messaggero ha raccontato che Manuel si è svegliato e gli ha detto: “non sento più niente”. L’uomo ha poi aggiunto che il figlio, ricoverato da domenica all’ospedale San Camillo, vorrebbe tornare a casa. “Non sento più niente mi ha detto e gli ho risposto: ‘e certo, con una pallottola nella spina dorsale’, ha aggiunto.

Mentre da Federica Pellegrini arriva un messaggio di incoraggiamento al giovane nuotatore. “La speranza vede l’invisibile tocca l’intangibile e raggiunge l’impossibile…#ForzaManuel”. L’olimpionica, veneta come Bortuzzo, su Instagram pubblica insieme al messaggio la foto di un rettilineo vuoto nel deserto che porta verso un arcobaleno.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna