Meloni: “I tifosi della Lazio sono stati discriminati dalla Francia, il Governo si attivi’

"Si crea un pericoloso precedente, Draghi deve prendere posizione"

“Fratelli d’Italia chiede al Governo di attivarsi immediatamente per impedire l’immotivata discriminazione creata dal provvedimento del Ministero dell’Interno francese che vieta l’ingresso in Francia a tutti i tifosi della Lazio o a chiunque si presenti come tale il 3 e 4 novembre”.

Lo sostiene il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. in una nota in cui sottolinea che “ci troviamo di fronte a un pericoloso precedente: in occasione di una partita di calcio, in questo caso Marsiglia-Lazio, il governo di Parigi non si limita a vietare l’accesso allo stadio o alla città che ospita la partita ma arriva addirittura a negare l’accesso su suolo francese ‘dai posti di frontiera stradali, ferroviari, portuali e aeroportuali’ non solo a chi vorrebbe andare allo stadio ma a chiunque si dichiari sostenitore di una squadra”.

Fratelli d’Italia e la Meloni si aspettano “dal Presidente del Consiglio Mario Draghi e dal governo italiano una presa di posizione netta su un provvedimento che va contro tutte le leggi internazionali sulla libera circolazione delle persone”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna