Monti: usavano prodotti scaduti, multe a due ristoranti

sequestrati 10 kg di alimenti

Controlli in centro senza sosta dei carabinieri della Compagnia Roma Centro con l’ausilio dei colleghi dell’8° Reggimento “Lazio” e del NAS. In via dei Serpenti, i titolari di due ristoranti indiani sono stati sanzionati per un importo di circa 6000 euro, per precarie condizioni igieniche dei locali e per aver conservato, per la vendita al consumo, prodotti alimentari scaduti, procedendo al sequestro di circa 10 kg di alimenti e per la mancata applicazione delle procedure di autocontrollo nel settore alimentare HACCP.
Per entrambi esercizi pubblici, i Carabinieri hanno inoltrato alla competente A.S.L., la proposta di chiusura o sospensione dell’attività.

In piazza Madonna dei Monti e vie adiacenti, cinque consumatori di alcol, sono stati sorpresi dai militari a bere bevande alcoliche, in bottiglie di vetro oltre l’orario consentito, in violazione dell’ordinanza anti-alcol e quindi sanzionati per un importo di 150 euro.

Diverse pattuglie in uniforme e in abiti civili hanno portato all’arresto di 7 persone, alla denuncia in stato di libertà di altre 2 persone, 2 ristoratori sanzionati e 5 persone contravvenzionate per l’inosservanza dell’ordinanza “anti-alcol”.

La prima a finire in manette è stata una cittadina bosniaca di 30 anni. La donna, senza fissa dimora e con numerosi precedenti, è stata controllata dai militari in via dei Serpenti, perché notata con fare sospetto. Dagli accertamenti, la 30enne è risultata ricercata perché destinataria di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa lo scorso mese di giugno dal Tribunale di Roma.

Poco più tardi i Carabinieri hanno sorpreso due cittadini algerini di 33 e 39 anni, senza fissa dimora e con precedenti, subito dopo aver borseggiato una turista statunitense, intenta a mangiare un panino in un fast-food.

Quattro invece sono i pusher, tutti di origine nord-africana, di età compresa tra i 33 ei 22 anni, pizzicati dai Carabinieri a spacciare per le strade dei Rione. In particolare è stato arrestato un cittadino tunisino di 24 anni che ha offerto una “stecca” di hashish ad un militare in borghese impiegato nel servizio.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna