Municipio Roma IV: si rompe acquedotto, via Cluniacensi allagata, senza acqua 4.500 famiglie

Alcune famiglie, per un totale di una decina di persone, sono state anche evacuate.

Via Cluniacensi, a Roma, completamente allagata, a causa di un guasto all'acquedotto, nella fotografia pubblicata su Facebook dal presidente Umberti.

Un grave danno alla rete idrica di via Cluniacensi, nel Municipio IV di Roma, ha causato un allagamento e l’interruzione della fornitura d’acqua in diversi quartieri della capitale. Disagi per 4.500 famiglie.

Alcune famiglie, per un totale di una decina di persone, sono state anche evacuate.

Il presidente del Municipio Roma IV, Massimiliano Umberti, su Facebook precisa: “Se va via la corrente a Casal Bruciato non vi preoccupate, l’abbiamo dovuta staccare per far evacuare le persone”. Tra i commenti al messaggio Stefania riferisce: “Ci sono persone incastrate negli ascensori, rischio collasso con questo caldo, avvertire i cittadini per queste emergenze”.

Il presidente del Municipio Roma IV, Massimiliano Umberti, in collaborazione con Acea ha attivato un servizio di rifornimento con autobotti in Largo Beltramellli, Parco Pertini, Largo Amilcare Zamorani, via San Romano incrocio con via Tiburtina, via Igino Giordani angolo via Grotte Si Gregna.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 14 di ieri da Umberti che, dopo numerose segnalazioni di mancanza di acqua nei quartieri di Colle Aniene, Tiburtina e Casal Bruciato, ha riferito di “un grosso danno in via dei Cluniacensi”, e ha fatto sapere che due squadre Acea erano già a lavoro, mentre il Municipio ha istituito l’unità di crisi. Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, successivamente ha confermato: “Si è verificato un grave guasto idrico alle tubature Acea a via dei Cluniacensi che ha determinato la mancanza di acqua nelle zone Tiburtina, Casal Bruciato, Colli Aniene. Si stima – ha aggiunto il sindaco – che le utenze coinvolte siano circa 4.500”.

Tuttavia, precisa Gualtieri, “Acea sta già lavorando per ripristinare il servizio”. Sui social diversi utenti hanno ringraziato le autorità per le comunicazioni e l’impegno, ma alcuni hanno perso la pazienza. “Egregio sindaco, cerca di agire, datti da fare”, ha scritto Antonio. “Le tubature sono da riparare da anni. Fatelo prima che scoppino”, ha aggiunto Beatrice.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna