Municipio XIII: l’abbandono dell’Auditorium Albergotti, ancora nessuna ricostruzione – FOTOGALLERY

Secondo Angela Fanara, capogruppo del Partito democratico in Consiglio municipale, "i lavori, finora, non sono iniziati non perché sia mancata la volontà dell'amministrazione di dedicarsi all’Auditorium" ma perché "sono subentrate questioni tecniche"

Il degrado all'interno dell'Auditorium di via Albergotti, nel Municipio XIII, a Roma.

Bottiglie di birra, materassi e valigie piene di rifiuti abbandonate per terra. È lo scenario desolante che si sono trovati davanti i consiglieri del Municipio XIII che ieri hanno effettuato un sopralluogo all’Auditorium di via Albergotti, distrutto dalle fiamme sei anni fa.

“Siamo entrati grazie all’ausilio della polizia locale, che ha spostato a mano la recinzione fatiscente presente davanti al cantiere in stato di totale abbandono”, racconta il presidente della commissione della Trasparenza, Marco Giovagnorio, di Fratelli d’Italia.

Nell’area sono stati trovati “accampamenti di fortuna, escrementi, preservativi, centinaia di bottiglie di birra. Si vede – sottolinea Giovagnorio – che è una sacca dimenticata e cui nessuno negli ultimi anni si è avvicinato”. Il consigliere di Fratelli d’Italia non ha dubbi: “La giunta attuale non l’ha neanche mai visto, si vede l’incuria di mesi e mesi”. L’ultima bonifica della copertura, secondo Giovagnorio, ha riguardato “la parte andata a fuoco ed è stata fatta a inizio 2021, poi è stato fermato tutto. Ora la situazione è disastrosa”.

 

Intanto, sul futuri impiego della struttura, si scontrano posizioni differenti. Il 14 ottobre scorso i giovani della zona hanno organizzato un presidio per chiedere che gli spazi abbandonati vengano “restituiti alla cittadinanza”. Per Lorenzo Ianiro, consigliere di Aurelio in comune, gruppo di centrosinistra all’opposizione, “c’è uno stato di stallo e confusione. L’idea – chiarisce Ianiro – è quella di avviare un percorso partecipato che coinvolga tutti gli attori, a partire dalle istituzioni fino ad arrivare ad associazioni, scuole e gruppi di artisti. L’area deve avere una funzione pubblica e partecipata”. Per Giovagnorio di Fd’I, invece, andrebbe “convocato un consiglio tematico per vedere di riconvertire l’area e dedicarla a una funzione diversa. Un’area che dovrebbe essere comunque di riflesso culturale ma che abbia uno studio di fattibilità diverso”.

Secondo Angela Fanara, capogruppo del Partito democratico in Consiglio municipale, invece, “da quando ci siamo insediati, l’assicurazione ha risarcito in parte il Municipio XIII, ora devono iniziare i lavori. Ma i lavori, finora, non sono iniziati non perché sia mancata la volontà dell’amministrazione di dedicarsi all’Auditorium. Sono subentrate – ha spiegato la consigliera – questioni tecniche. Come dicono gli uffici, il prezzario per i lavori è stato presentato prima del nostro insediamento, dopodiché è uscita una nuova legge che diceva che il bando di gara andava fatto con il nuovo prezzario. Ora gli uffici stanno provvedendo. Ci sarà un progettista che farà le dovute valutazioni. Ma bisogna attenersi alla legge. L’interesse dell’amministrazione – ha sottolineato Fanara – è dare spazio alla cittadinanza, perché, come sappiamo, gli spazi nel municipio sono pochi. C’è tutto l’interesse di riqualificare la struttura”, ha affermato Fanara. Per la consigliera del Pd, l’intenzione della maggioranza, è quella di mantenere la funzione originaria di Auditorium.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna