Naufragio migranti: pm Roma indagano per omissione di soccorso

Secondo i tre superstiti il 19 gennaio scorso morirono 117 persone. Sotto la lente della procura l'attività svolta dalla Guardia costiera italiana

un barcone di migranti

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione al naufragio avvenuto il 19 gennaio scorso nel Mediterraneo e che, secondo il racconto dei tre superstiti, avrebbe causato la morte di 117 persone.

Il procedimento, al momento contro ignoti, è stato avviato in base alle carte trasmesse per competenza dalla Procura di Agrigento. L’ipotesi di reato è di omissione di soccorso: i pm dovranno valutare l’attività svolta su questa vicenda dal Centro di coordinamento di ricerca e soccorso della Guardia costiera italiana.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna