Protesta Ncc, delegazione ricevuta al ministero dei Trasporti

In corso l'incontro con il viceministro Rixi. Imprese e operatori contrari alla norma che "cancellerebbe la categoria"

Protesta degli Ncc in piazza della Repubblica

La protesta degli Ncc – in presidio stamattina a Roma in piazza della Repubblica – si è spostata al ministero dei Trasporti. Una delegazione è stata infatti ricevuta dal viceministro alle Infrastrutture, Edoardo Rixi.

Imprese e operatori, si legga in tweet di Conftrasporto, vogliono scongiurare l’entrata in vigore del decreto che, sostengono, “ cancellerebbe la categoria”.

Stamattina in piazza della Repubblica si sono dati appuntamento circa in 2mila: vicino alla basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri da un camion-palco ci sono stati i vari interventi.

In piazza striscioni dalla Sicilia al Friuli Venezia Giulia, su uno si legge “80mila aziende. 200mila disoccupati” e un manichino con la scritta “strangolata dal 29/1 quater”.

Le imprese di autonoleggio con conducente protestano “contro l’entrata in vigore dal 1° gennaio del decreto 29/1 quater, che “cancellerebbe 80mila aziende e creerebbe 200mila disoccupati”.

 

 

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna