Nettuno, acqua piena di batteri: scatta il divieto di balneazione

L’intervento di controllo era stato peraltro sollecitato anche dalle proteste di numerosi bagnanti che prima di Ferragosto avevano segnalato problemi di inquinamento sul tratto di spiaggia dei Marinaretti

Brutta sorpresa a Nettuno per turisti e villeggianti. Da ieri mattina è infatti scattato il divieto di balneazione temporaneo lungo il litorale compreso tra il confine con Anzio e punta Borghese.

Ad essere vietati alla balneazione sono circa 300 metri di costa che ricadono interamente sul territorio nettunese, peraltro in una delle zone più belle che è quella dei Marinaretti, sul litorale di Ponente.

A firmare l’ordinanza di divieto è stato il commissario straordinario del comune di Nettuno Bruno Strati sulla base dei risultati degli esami eseguiti dalla Arpa Lazio su alcuni campioni di acqua marina che erano stati prelevati nella giornata del 16 agosto. Sono stati registrati valori sopra la media di batteri, in particolare enterocco ed escherichia coli.

L’intervento di controllo era stato peraltro sollecitato anche dalle proteste di numerosi bagnanti che prima di Ferragosto avevano segnalato problemi di inquinamento sul tratto di spiaggia dei Marinaretti.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna