Niente più botticelle nei centri turistici: ok all’odg della deputata dem Prestipino

Adesso sta al governo trasformarlo in norma. Le licenze saranno riconvertite, recita l'odg, in licenze taxi o trenini elettrici che si vedono ad esempio al centro di Roma

Nessun cavallo dovrà più trasportare turisti in Italia. Le carrozzelle, più conosciute col nome di botticelle, diventeranno presto un solo ricordo grazie all’approvazione di un ordine del giorno all’interno del decreto Infrastrutture e dei trasporti presentato dalla deputata del Pd, Patrizia Prestipino, sempre in prima linea sui diritti degli animali. Adesso sta al governo trasformarlo in norma.

Le licenze saranno riconvertite, recita l’odg, in licenze taxi o trenini elettrici che si vedono ad esempio al centro di Roma. Da anni gli animalisti si battono contro quella che definiscono una “crudeltà inaudita verso gli animali”, ottenendo solo la sospensione del servizio nelle ore più calde. E fino ad oggi a niente sono servite le morti di tanti cavalli sulle strade stroncati dal caldo o dalla stanchezza per essere costretti a trasportare grandi pesi. Sul testo il governo si era rimesso all’Aula. E impegna il governo “a vietare l’utilizzo di animali per la trazione di veicoli e di mezzi di ogni specie adibiti al servizio di piazza e per i servizi pubblici non di linea finalizzati ai trasporti di persone a fini turistici e ludici, nell’intero territorio nazionale”.

Il governo è quindi impegnato “a prevedere sanzioni amministrative e confisca del mezzo e dell’animale in caso di trasporto non autorizzato” “Un altro bellissimo traguardo a favore degli animali è stato centrato, basta botticelle! – esulta Prestipino – Nonostante il ‘simpatico’ sottosegretario leghista, appoggiato dalla Lega e da Fratelli d’Italia (che difendono le botticelle anche perché le amava Almirante), abbiano dichiarato di votare contro, mi sono impuntata chiedendo ugualmente di farlo votare ed è passato con pochi voti di scarto”.

Di “insensato e crudele sfruttamento dei cavalli contro cui ci battiamo da tempo” parla la senatrice Pd Monica Cirinnà, animalista convinta: “Nonostante il voto contrario delle destre l’ordine del giorno è passato – spiega – Le botticelle saranno riconvertite in licenze per taxi. Con il loro voto contrario, Lega e Fdi gettano la maschera su come la pensano sui diritti degli animali. Per noi i diritti del pianeta e degli esseri viventi sono una priorità. Ringrazio la collega Patrizia Prestipino, che si è battuta con forza per questo risultato. Adesso mi auguro che il Governo proceda al più presto ad attuare quanto richiesto dalla Camera”. (di Simona Tagliaventi per Ansa)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna