Nomine Campidoglio: confermata condanna a 1 anno e 4 mesi a Marra

accusato di abuso d'ufficio in merito alla nomina di suo fratello Renato a capo del dipartimento Turismo del Comune, poi ritirata.

I giudici della Corte di Appello di Roma hanno confermato la condanna a 1 anno e 4 mesi per Raffaele Marra, l’ex capo del personale in Campidoglio, accusato di abuso d’ufficio in merito alla nomina, poi ritirata, di suo fratello Renato a capo del dipartimento Turismo del Comune.

I magistrati, accogliendo la richiesta della procura generale, hanno confermato la sentenza emessa nel settembre 2019.

Per la stessa vicenda e’ diventata invece definitiva la sentenza di assoluzione dell’ex sindaca di Roma Virginia Raggi dopo che la procura generale non ha presentato ricorso in Cassazione. Raggi era stata assolta in primo e secondo grado dall’accusa di falso con la formula “perche’ il fatto non costituisce reato”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna