Non accetta fine del matrimonio e la perseguita. Arrestato

Dopo reiterati maltrattamenti e aggressioni subiti, la vittima ha trovato il coraggio di denunciare tutto ai Carabinieri

Violenza a Roma
Violenza a Roma

Ieri mattina, i Carabinieri della Stazione Roma Via Vittorio Veneto hanno arrestato un 39enne, cittadino dello Sri Lanka, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma – Ufficio G.I.P., per atti persecutori, maltrattamenti e lesioni personali ai danni della ex-moglie. L’uomo, sposato da circa 18 anni con una 33enne connazionale, non ha mai accettato la fine della loro storia.

Dopo reiterati maltrattamenti e aggressioni subiti, la vittima ha trovato il coraggio di denunciare tutto ai Carabinieri: in varie occasioni, si è trovata l’uomo violento sotto lo stabile dove si è trasferita da circa due anni, in via Boncompagni. In un episodio, l’ex geloso ha atteso la donna sotto il portone e, appena l’ha vista uscire, le si è avvicinato e l’ha, prima aggredita e poi le ha strappato il cellulare che teneva tra le mani, in modo da controllare le varie chat e il registro chiamate.

Inoltre, la vittima ha riferito ai militari che, l’ex marito aveva assunto questo tipo di atteggiamento possessivo e violento nei suoi confronti, da circa 10 anni e che in alcuni casi è dovuta ricorrere a cure mediche, per varie aggressioni fisiche patite. Vista la gravità della situazione, i Carabinieri hanno deciso di avviare un’accurata attività d’indagine tesa a ricostruire i reiterati comportamenti illeciti del 39enne nei confronti della sua ex moglie, ottenendo l’ordinanza che dispone l’applicazione della misura cautelare in carcere per l’uomo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna