Nuovo peschereccio affondato nel porto canale di Fiumicino

Quarto episodio in pochi mesi. Verifiche della Capitaneria

Un peschereccio, ormeggiato nel porto canale di Fiumicino, è affondato nella tarda serata di ieri. È successo a circa 100 metri a valle del ponte Due giugno. Si tratta del quarto episodio, con caratteristiche analoghe, dallo scorso settembre: l’ultimo affondamento era avvenuto il 19 ottobre. La segnalazione è arrivata alle 20.40 e la barca era già semiaffondata, dopo aver imbarcato acqua lentamente. La Capitaneria di Porto di Roma sta avviando una serie di verifiche anche sui passati episodi. Nessuna perdita di carburante è stata accertata e la Guardia costiera ha disposto l’intervento della ditta concessionaria del servizio disinquinamento che stamattina effettuerà altre verifiche.

L’imbarcazione è stata assicurata con altre cime in banchina dal proprietario. Negli altri episodi, le cause erano state individuate nel cattivo stato di manutenzione dello scafo. È stato anche chiesto all’Autorità portuale di effettuare un’ispezione subacquea delle pareti immerse delle banchine per escludere la possibilità che le falle siano causate da asperità non visibili e dall’azione concomitante della risacca. Maggiori dettagli sulla causa dell’affondamento del Motopeschereccio si attendono dopo l’ispezione subacquea di questa mattina.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna