15 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Omicidio Luca Sacchi, processo rinviato al 9 giugno

Si attendono liste testi e deposito atti

Aperto e rinviato al prossimo 9 giugno il processo per l’omicidio di Luca Sacchi, il personal trainer ucciso nell’ottobre scorso, con un colpo di pistola alla testa davanti ad un pub nella zona di Colli Albani, a Roma. I giudici della I Corte d’Assise hanno rinviato – è stato spiegato – per consentire alle parti di presentare le liste testimoniali e poter visionare copia degli ultimi atti depositati.

“Ci ha fatto male rivedere Anastasiya. Così fredda. Non ci ha nemmeno degnato di uno sguardo. Sembrava come se non le riguardasse, come se non avesse mai amato mio figlio”. Continuando a riferirsi alla ragazza Alfonso ha detto di “non riconoscerla piu’. Prima era caruccia e affabile. Oggi e’ un’altra persona”. Su chi fosse la vera Anastasiya, se quella di un tempo o quella di oggi, il padre di Luca Sacchi dice che “e’ questo il problema. Me lo stavo chiedendo con mia moglie se la vera Anastasiya e’ questa o quella che stava con Luca. Chi e’ stata tra le braccia di Luca?”.  Al termine dell’udienza la mamma di Luca ha avuto un momento di commozione.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014