Omicidio Willy, al via il processo a “mondo di violenza”

domani al via procedimento a carico fratelli Bianchi e altri due

Il murale dedicato a Willy Monteiro Duarte all'università Roma Tre.

Comincia domani mattina il processo per il delitto di Willy Monteiro Duarte, il ragazzo caduto vittima di un violento pestaggio avvenuto nel settembre scorso a Colleferro. L’udienza è prevista nell’aula magna della corte d’assise di Frosinone.

A rispondere dell’accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi sono i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, ed i loro amici Mario Pincarelli e Francesco Belleggia. Quasi certamente diversi di loro non saranno presenti, ma collegati in video conferenza dai penitenziari dove sono detenuti.

L’avvocato Domenico Marzi che rappresenta la famiglia di Willy e domani si costituirà parte civile ha spiegato: “Il processo metterà di fronte due mondi: quello di un giovane sano, che lavorava già da due anni rispettando le regole, leggi, e un mondo fatto di violenza, sopraffazione, popolato da chi vive fuori dalla legge ed ha compiuto un delitto tremendo”. A fianco dei genitori del ragazzo ci saranno anche le amministrazioni dei comune di Colleferro, Paliano e Artena. “Sono parti offese, l’intera comunità è stata colpita”, continua uno dei legali incaricati. L’avvocato Marzi ha poi aggiunto: “I genitori di Willy stanno attendendo questa prima udienza con lo stesso basso profilo con cui hanno affrontato i mesi successivi alla tragedia. Per loro la sfida più dura è abituarsi al dramma e l’appuntamento di domani non sarà facile perché per la prima volta, anche se collegati in videoconferenza dal carcere, incroceranno gli sguardi di chi ha ucciso il loro amato figlio”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna