Ostia, maxi sequestro di 6 quintali di hashish

Il blitz della polizia ha portato all’arresto di due persone. 

Ostia, sequestro di 6 quintali di hashish

Un ingente quantitativo di sostanza stupefacente ad Ostia e Dragona – ben 606 chili di hashish – è stato sequestrato dalla polizia della Squadra mobile di Roma che ha anche arrestando due persone.

Si tratta di un romano con precedenti, trovato in possesso di 544 chili di droga pronta per essere spacciata, che deteneva all’interno di un magazzino tra Ostia e Dragona; mentre l’altra persona, un incensurato, è stato trovato in possesso di 62 chili di droga, che nascondeva nel bar “Oly e Ste” di Dragona, dove è stata trovata anche  una pistola Smith & Wesson con 5 proiettili, che risultata acquistata in un’armeria di Chieti nel 2009 da un soggetto, poi arrestato e condannato, per aver, in questa ed in altre 12 circostanze, comprato svariate armi con licenza e documento falsi.

L’attività si è svolta interamente nella giornata di ieri. Durante l’appostamento, gli agenti della Squadra Mobile hanno visto arrivare a bordo di una autovettura D.C., che, con un telecomando ha aperto un cancello per poi entrare dentro uno spiazzo circondato da diversi magazzini; nel momento in cui si è avvicinato ad una grande scatola, armeggiando al suo interno, si è deciso di intervenire anche e soprattutto perché si era riusciti ad intravedere un pacchetto apparso subito similare ad un panetto di droga.

Infatti, il successivo controllo, ha permesso di trovare dentro una grande scatola di cartone ben 544 kg di hashish suddivisi in panetti da 3 pezzi confezionati e sottovuoto. Nello stesso momento, altro personale ha fatto irruzione presso il bar “Oli & Ste” – in località Dragona – dove durante la giornata era stato più volte visto entrare ed uscire D.C.. La ricerca è stata fruttuosa in quanto all’interno del locale il titolare, O.O., aveva nascosto 62 kg di hashish, una parte sotto la cassa ed un’altra nello scantinato del locale, dove è stata pure ritrovata la pistola. 

La droga leggera veniva suddivisa in pacchi con delle sigle come Ramses – Porsche – UK – Org – Messi – Jurdala ad indicarne il marchio di chi l’ha prodotta e/o confezionata; essere stata sicuramente, almeno parte di essa “posteggiata” in acqua per la presenza di salsedine all’interno di alcuni pacchi rivestiti con del materiale impermeabile; avere un sistema di localizzazione satellitare gps all’interno di un pacco al fine di monitorarne il tragitto.

L’odierna attività continua ad inserirsi in una più ampia e costante azione di contrasto operata dalla Polizia di Stato sotto la direzione della locale D.D.A., al traffico di stupefacenti poste in essere nel contesto territoriale indicato, che segue all’Operazione “Regina” del novembre dell’anno scorso a seguito della quale era stata sgominata un’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti con l’esecuzione di 12 misure cautelari sul territorio ostiense.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna