Ostia: multa e sigilli a Kursaal, in 2500 ballavano in spiaggia

Sigilli al noto locale del litorale romano, ci sono volute ore per sgomberare la folla senza distanziamenti. Solo 250 i registrati

photo credit: https://kursaalvillage.com

Ballavano a bordo piscina, senza mascherine né distanziamenti: il registro all’ingresso segnava 230 persone, ma erano in realtà in 2.500 ad affollare la pista. Cosi sono scattati i sigilli per il Kursaal, l’iconico stabilimento di Ostia con il trampolino sul mare: cinque giorni di stop per l’area discoteca, ampia 600 metri quadrati, e multa da 700 euro per il titolare, perché privo dei permessi per le feste all’aperto. Lo scrive ‘Il Corriere della Sera’ rilevando che non è il primo provvedimento adottato dal commissariato di polizia di Ostia nei confronti dei noto locale.

È la terza volta infatti che la struttura viene sanzionata per violazione delle norme anti-Covid. Gli agenti sono entrati in borghese intomo alle 23.30, documentando le trasgressioni: barman e clienti senza mascherine, assembramenti e balli proibiti. Poi è scattato il blitz con le divise insieme alle pattuglie della polizia locale, durante il quale è stato appurato l’eccesso di ospiti, “falsificati” nel conta-persone all’entrata.

Il monitoraggio delle notti scatenate di Ostia è proseguito nel fine settimana anche in altre zone affollate e piene di locali, come il Pontile, piazza Anco Marzio, piazza Tor San Michele, il porto commerciale e il lungomare: 500 le persone controllate, 190 veicoli controllati.

Infine sono stati sanzionati e diffidati due minimarket per aver somministrato alcolici oltre l’orario consentito, sequestrata anche la mercé di un venditore ambulante che non aveva i permessi per vendere giocattoli per di più privi di certificazione

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna