Ostia, sgominata banda che riciclava ricambi auto

Arrestati tre egiziani

L'operazione dei carabinieri

L’attività dei carabinieri di Ostia ha permesso di individuare e arrestare tre egiziani, di cui due già noti alle Forze dell’Ordine, per il reato di ricettazione.

I movimenti dei tre erano già da tempo monitorati dai Carabinieri e, nella giornata di ieri, sono stati arrestati quando, all’esito dell’irruzione dei militari in un terreno di via del Risaro, locato ad uno dei malfattori, sono stati trovati proprio mentre erano intenti a smontare dei pezzi meccanici da varie vetture, precedentemente rubate e lì parcheggiate. La banda era specializzata nel recupero di pezzi di ricambio usati, che venivano illecitamente reimmessi nel mercato; nell’area, infatti, sono stati rinvenuti altri numerosi componenti meccanici e materiali ferrosi. I Carabinieri stanno accertando la proprietà dei veicoli rubati nonché da chi fossero costituti i canali di ricettazione: negozi di autoricambi, officine compiacenti o solo privati.

L’area è stata preventivamente sequestrata in attesa della verifica, con il personale del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri, di eventuali contaminazioni che il terreno può aver subito dal contatto con i rifiuti pericolosi, che sono stati trovati depositati a terra, senza l’utilizzo di alcuna accortezza.

In viale Gianluigi Bonelli, località di Vitinia, inoltre, i Carabinieri di Ostia hanno controllato alla guida di furgone con targa straniera, un cittadino moldavo di 35 anni, il quale, a seguito della perquisizione veicolare, è stato trovato in possesso di due bici di notevole valore, nonché di vari pezzi e strumentazione di navigazione di altrettante autovetture di tipo BMW e Mercedes. Le immediate indagini compiute dai militari hanno permesso di appurare che la merce era di provenienza furtiva. L’individuo, pertanto, è stato denunciato per il reato di “ricettazione e tutto il materiale, compreso il contante di mille di cui disponeva, è stato sottoposto sotto sequestro.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna