Papa Francesco sarebbe pronto a fare da mediatore per la pace in Ucraina

A dirlo è l'agenzia di stampa Nova, secondo cui il Pontefice avrebbe dato una disponibilità di massima al presidente francese Emmanuel Macron, ieri mattina, in un’intervista a “Le Point”, ha affermato di aver chiesto al Pontefice di sentire telefonicamente i presidenti degli Stati Uniti e della Russia, Joe Biden e Vladimir Putin per dare il via a una mediazione

Papa Francesco ha dato una disponibilità di massima al presidente francese, Emmanuel Macron, a mediare fra Russia e Ucraina. È quanto riferiscono fonti dell’agenzia di stampa Nova, che così commentano le parole del titolare dell’Eliseo che, ieri mattina, in un’intervista a “Le Point”, ha affermato di aver chiesto al Pontefice di sentire telefonicamente i presidenti degli Stati Uniti e della Russia, Joe Biden e Vladimir Putin, per favorire l’avvio di un processo di pace in Ucraina.

Papa Francesco sin dall’inizio del conflitto è impegnato a cercare una mediazione, ma con l’intento di avviare un dialogo diretto fra Russia e Ucraina, e avrebbe affidato al segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin, il compito di gestire questi sforzi diplomatici. Leonid Sevastjanov, il presidente dell’Unione mondiale dei vecchi credenti, movimento religioso russo, ieri ha affermato all’agenzia di stampa “Tass” di aver discusso della questione con papa Francesco, aggiungendo che sul tavolo ci sarebbe anche l’opportunità di tenere una conferenza alla quale, oltre alle delegazioni ucraine e russe, potrebbero partecipare anche altri rappresentanti internazionali, per esempio di Stati Uniti e di Paesi europei.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna