Il Pd da Portonaccio: possiamo vincere la battaglia delle elezioni

Letta, Gualtieri e Zingaretti inaugurano la casa dei volontari: la nostra alleanza è larga e darà risposte agli italiani

Gualtieri alla casa dei volontari del Pd a Portonaccio
Gualtieri alla casa dei volontari del Pd a Portonaccio

Un centinaio di persone a via di Portonaccio per chiamare a raccolta i volontari del Pd in vista delle elezioni del 25 settembre. Enrico Letta, segretario del Pd; Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio; Roberto Gualtieri, sindaco di Roma si dicono convinti che la battaglia delle parlamentari del 25 settembre non è persa. 

Gualtieri: abbiamo costruito un’alleanza larga 

“Oggi abbiamo dimostrato che non siamo qui per partecipare ma per vincere. Abbiamo dimostrato di saper costruire una alleanza larga. Non solo politica ma civica. Sara’ la vera carta che ci fara’ vincere le elezioni. Diciamo no che l’Italia vada nelle mani della destra peggiore d’Europa”. Cosi’ il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, nell’evento a via di Portonaccio, per inaugurare la “casa delle volontari e dei volontari”.

Letta: con Azione e +Europa possiamo vincere 

“Con la scelta di oggi abbiamo rovesciato il piano della campagna elettorale”. Così il segretario del Pd, Enrico Letta, ha commentato l’accordo elettorale siglato con Azione e +Europa. “Oggi è una giornata importante perché fino a oggi si era diffusa l’idea, guardando i sondaggi, che per via delle scelte che i 5S hanno fatto sulla caduta del governo Draghi, noi fossimo molto dignitosamente in campo con le nostre idee ma per partecipare- ha detto Letta- Oggi invece è successa questa cosa importante che nessuno si aspettava e per cui abbiamo messo tanta pazienza e impegno. È stato un accordo faticoso, ci siamo arrivati ma lo abbiamo fatto perché abbiamo il dovere morale in Italia di presentare un’alternativa vincente alle destre”.

Zingaretti: la destra non ha mai risolto i problemi 

“Noi vogliamo vincere perché vogliamo che  le persone vivano meglio di come vivono adesso, non ci rassegnamo al  declino. E’ il punto della battaglia politica. Lo dice anche la destra ma le politiche populiste non sono politiche popolari perché raccolgono i problemi ma non li risolvono mai, anzi campano sui  problemi delle persone”, ha aggiunto  il presidente della Regione  Lazio Nicola Zingaretti. ”In questi anni a Roma e nel Lazio le abbiamo affrontate tutte, anche battaglie più difficili di quelle che abbiamo davanti. Non abbiamo mai ceduto al pessimismo e abbiamo sempre messo davanti l’Italia – ha sottolineato Zingaretti – La  percezione che dobbiamo e possiamo dare è di essere la speranza per  questo paese, ma la differenza la si fa nel bar, al mercato, tra gli  amici. Oggi si apre il luogo principe della salvezza dell’Italia che è la casa dei volontari”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna