Picchiata dal compagno della madre, grave bimba di 2 anni

E' accaduto alle porte di Roma. Arrestato 23enne per tentato omicidio: "E' stato un raptus". La bimba è in pericolo di vita

Una bambina di 22 mesi anni è stata portata in gravi condizioni ieri sera all’ospedale di Genzano, alle porte di Roma, con diversi traumi ed ecchimosi. Con lei c’era la madre che ha riferito alla polizia che la bimba era stata picchiata dal suo compagno.

L’uomo, un 24enne italiano, è stato arrestato per tentato omicidio.

La bambina è in pericolo di vita. Secondo quanto si è appreso, ha riportato un ematoma cerebrale ed è ricoverata in prognosi riservata in terapia intensiva all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

“E’ stato un raptus. Non volevo…”. Si sarebbe giustificato così il 24enne arrestato dalla polizia con l’accusa di tentato omicidio per aver picchiato la figlia di 22 mesi della compagna ieri sera alle porte di Roma. A quanto ricostruito l’uomo era da solo in casa con in quattro figli della donna, tra cui la bimba e la sua gemellina, quando si è scagliato contro la bambina. Oltre a ecchimosi e graffi sul volto avrebbe anche segni di morsi. La coppia sembra convivesse da due mesi e già in passato la bambina avesse subito percosse. Quando la madre è rientrata a casa e ha visto la figlia in gravi condizioni l’ha presa e l’ha portata fin davanti al cancello all’ospedale di Genzano, attualmente chiuso. La vigilanza ha dato l’allarme e la bambina è stata portata all’ospedale dei Castelli da cui poi è stata trasferita al Bambino Gesù.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna