Picchiato perchè non li invita a festa, perde occhio

Tre arresti

Un giovane di 28 anni di Ladispoli, comune alle porte di Roma, è stato picchiato a sangue fino a perdere l’occhio, per “un affronto”, un mancato invito alla festa: tre persone sono state arrestate dai carabinieri di Civitavecchia, due fratelli, entrambi pugili, e il loro cognato.

Uno dei due fratelli ha precedenti per delitti conto la persona, contro il patrimonio e per uso di stupefacenti.

Oggi i carabinieri della compagnia di Civitavecchia hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere – emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Civitavecchia su richiesta della procura – nei confronti di 3 persone, accusate di lesioni personali gravissime. Il provvedimento è stato emesso al termine delle indagini scattate dopo la denuncia presentata lo scorso 20 luglio nella stazione dei carabinieri di Ladispoli, da un 28enne, del luogo.

Il giovane ha raccontato ai militari che, la sera precedente, era stato aggredito e picchiato da due fratelli e dal loro cognato, per futili motivi.
Botte tali da causargli lesioni gravissime: la perdita di un occhio. Le indagini condotte dai militari, anche con le dichiarazioni di alcuni testimoni, hanno così ricostruito l’accaduto.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna