16 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Polemiche a Fiumicino per strisce pedonali Arcobaleno

Non piace alla Lega l'iniziativa dell'amministrazione comunale per la Giornata mondiale contro l'omolesbobitransfobia

Imbrattate nella notte a Fiumicino, le strisce pedonali dipinte di arcobaleno ieri, per la Giornata contro l’omofobia, davanti alla sede comunale. Sull’attraversamento è comparsa la scritta “No Ddl Zan!”, vergata con una bomboletta spray di colore nero. Un nuovo capitolo dopo le forti polemiche tra maggioranza e opposizione e le divisioni nella cittadinanza amplificate dai social.

L’amministrazione comunale già alle 10.30 ha provveduto a ripristinare il “rainbow” sull’attraversamento pedonale di piazza Dalla Chiesa, tenendo così il punto sull’iniziativa messa in atto ieri pomeriggio.

I gruppi di centro destra e le liste civiche collegate hanno fortemente criticato l’iniziativa chiedendo le dimissioni di chi l’ha autorizzata. Divisioni, tra apprezzamenti e critiche, anche tra i cittadini sui social.

Lega e liste civiche contrarie all’iniziativa del sindaco Montino

“Amministrare un comune non significa far ciò che si vuole dei luoghi pubblici.Il codice della strada lo prevede? Da chi sono state autorizzate?”, è il commento della Lega Fiumicino.

“Chi arriva al Comune di Fiumicino – la replica del sindaco Esterino Montino – deve sapere con chiarezza che questa è la casa di tutte e tutti, dove nessuno sarà considerato un cittadino di serie B per il suo orientamento sessuale, la sua identità di genere, il suo sesso, la sua pelle, la sua disabilità o qualsiasi altra caratteristica che lo contraddistingua. Continueremo ad amministrare questa città tenendo come faro la nostra Costituzione e i principi di uguaglianza e fratellanza che ne sono il fondamento. E continueremo a contrastare con tutte le nostre forze coloro che, invece, vorrebbero tenere ai margini della società intere categorie di persone”.

“È singolare come ogni volta che l’amministrazione intraprende un’iniziativa, anche simbolica, in favore dei diritti delle persone, da destra si alzino proteste e urla incontrollate. Addirittura minacce di denunce”, dichiarano a loro volta i capigruppo di maggioranza in Consiglio comunale.

“Perfino le liste civiche che dovrebbero essere indipendenti rispetto a posizioni ideologiche dei partiti, si accodano al coro – proseguono -. Colorare con i colori arcobaleno le strisce pedonali davanti al Comune è una bellissima iniziativa, nella giornata contro l’omolesbobitransfobia e in risposta a certi messaggi falsi che circolano in questi giorni anche nella nostra città. È, invece, politicamente deprimente che ad un gesto simbolico, di rottura verso un clima di odio sempre crescente, un gesto che parla di inclusione – concludono – da destra non si trovino argomenti da opporre e si usi il codice della strada”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014