Regeni: striscione su Comune Fiumicino per chiedere ‘verità’

Posizionato sulla facciata dall'amministrazione comunale

photo credit: Amnesty International

Da oggi uno striscione che chiede “verita’ per Giulio Regeni” campeggia sulla facciata del Comune di Fiumicino, sul lato che guarda a via Portuense. Dopo avergli intitolato la Biblioteca comunale, e’ il nuovo gesto simbolico che l’amministrazione comunale ha messo in atto per il ricercatore friulano ucciso in Egitto.

“Sono passati piu’ di 5 anni e mezzo da quando venne ritrovato il cadavere senza vita di Giulio Regeni e ancora siamo lontani, troppo lontani dalla verita’: riteniamo che ognuna e ognuno di noi debba fare la propria parte perche’ non si spengano i riflettori e per promuovere una cultura che metta i diritti umani e democratici al primo posto”, dichiara il vicesindaco Ezio Di Genesio Pagliuca.

“La vicenda di Giulio Regeni ha mosso le coscienze non solo delle italiane degli italiani – commenta l’assessore alle Politiche Giovanili Paolo Calicchio – ma anche quelle dei cittadini di altri paesi, del mondo accademico e di molte amministrazioni locali. La nostra amministrazione ha gia’ intitolato a Regeni la biblioteca comunale perche’ i luoghi di studio e di cultura sono quelli in cui si formano le coscienze, specialmente dei piu’ giovani. Oggi compiamo un altro gesto, simbolico, ma che serve a tenere alta l’attenzione sulla vicenda”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna