Rifiuti, la Raggi risponde a Zingaretti sul tema delle discariche

Dopo il duro sfogo che il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha rivolto verso la sindaca di Roma Virginia, arriva la risposta delle controparte. 

É notizia di una settimana fa il duro sfogo che ha visto protagonista Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, il quale ha duramente attaccato Virginia Raggi sul tema dei rifiuti. Il discorso senza “peli sulla lingua” da parte di Zingaretti ha visto coinvolte le varie discariche nazionali e regionali, nelle quali puntualmente arrivano i rifiuti dalla Capitale, atti allo smaltimento. Il presidente ha poi sottolineato come, in tutte le altre regioni italiane, sono le regioni a dare indicazioni ai comuni in merito alla questione rifiuti, un iter che però nel Lazio non viene appieno rispettato viste le difficoltà di Roma, in materia smaltimento e discariche.

Non si è fatta attendere la risposta di Virginia Raggi, la quale ha da subito fatto un confronto tra il Lazio e la Lombardia: “In Lombardia ci sono circa 30 impianti, mentre nella Regione Lazio il presidente Zingaretti ha deciso di fare un piano rifiuti basato discariche ma poi le ha chiuse”. Così la sindaca di Roma, la quale si è detta dunque contraria alle parole di Zingaretti, sottolineando poi la massima collaborazione che deve coesistere tra le istituzioni, le quali devono anche avere un rapporto istituzionale per garantire la massima attenzione ai temi legati al territorio; un rapporto ai minimi storici viste le attuali circostanze.

Continua dunque il dibattito a distanza Raggi/Zingaretti sul tema rifiuti, uno scambio di vedute sempre più acceso, sarà forse la vicinanza delle prossime elezioni a Roma il motivo di tanta bagarre? Tra le ipotesi c’è però una certezza, quella che riguarda la cittadinanza, sempre più stanca di sentire determinate promesse fatte in una città che a breve sarà sommersa completamente dall’immondizia, più di quanto non lo sia già.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna