Rifiuti: ordinanza Lazio, in altre regioni per “tenuta Roma”

Gara Ama per esportarli all'estero entro 15 maggio

photo credit: CgilLazio

Nuova ordinanza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per “mettere in sicurezza la gestione dei rifiuti del Comune di Roma e di altri territori del Lazio, evitando interruzioni del servizio”. Ad annunciarlo Massimiliano Valeriani, assessore regionale al Ciclo dei rifiuti.

“Dopo l’accordo con l’Abruzzo – dice l’assessore – abbiamo sottoscritto una nuova intesa per sette mesi con la Regione Toscana per garantire il trattamento e lo smaltimento di 13.500 tonnellate di rifiuti raccolte da Ama, mentre i due Tmb E.Giovi di Malagrotta potranno smaltire gli scarti prodotti in un impianto nella provincia di Cesena-Forlì.

“Gli operatori delle province di Frosinone e Latina saranno invece autorizzati a servirsi delle discariche di Ecologia Viterbo e Mad di Civitavecchia fino al 30 giugno con la stessa tariffa prevista per quella di Roccasecca al fine di assicurare la gestione dei due Ato provinciali – prosegue l’assessore Valeriani -. Tutti gli impianti presenti sul territorio regionale, inoltre, dovranno inviare alla Regione report giornalieri sui quantitativi di rifiuti lavorati, mentre l’Arpa Lazio verificherà il rispetto di tutte le prescrizioni contenute nell’ordinanza”. L’ordinanza ha validità fino al 30 giugno e mira a “garantire l’efficacia e la stabilità dell’intero ciclo dei rifiuti nel Lazio, scongiurando il rischio di nuove emergenze” sottolinea Valeriani.

Gara Ama per esportarli entro il 15 maggio

L’ordinanza ha prorogato al 15 maggio il termine per Ama a mettere a punto gli adempimenti per l’avvio della procedura di gara per la selezione di impianti di conferimento dei rifiuti all’estero. Ama e il Comune di Roma “dovranno attivarsi per sottoscrivere ulteriori accordi con operatori del settore presenti nelle altre regioni italiane per far fronte alla mancata autosufficienza impiantistica – ha spiegato Massimiliano Valeriani, assessore regionale al Ciclo dei rifiuti – dovranno poi provvedere all’avvio della procedura di gara per il conferimento dei rifiuti anche in impianti esteri e procedere infine al completamento del progetto di revamping del Tmb di Rocca Cencia, insieme all’iter amministrativo per il prossimo rinnovo dell’Aia”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna