Rischio Natale senza stipendio per lavoratori di Roma Metropolitane

A oggi non si conoscono i termini per l'approvazione della delibera, arenata negli uffici della ragioneria capitolina, che permetterebbe lo sblocco dei conti pignorati

(foto di archivio)

Si prospetta un Natale complicato per i lavoratori di Roma metropolitane. Né lo stipendio di dicembre, né la tredicesima sembrano destinati a esser corrisposti dalla società in liquidazione. A quanto si apprende da fonti sindacali il direttore generale del Campidoglio, Franco Giampaoletti, in un incontro ieri a palazzo Senatorio ha confermato che non ci sono tempi certi rispetto all’approvazione della delibera di giunta con la quale Roma Capitale, riconoscendo circa 40 milioni di euro alla società, permetterebbe lo sblocco dei conti, pignorati a causa di sentenze di condanna diventate esecutive.

La delibera, elaborata e licenziata dal dipartimento Mobilità, sempre a quanto si apprende, sarebbe arenata negli uffici della ragioneria capitolina. Adesso i sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil dopo la protesta di ieri mattina in piazza del Campidoglio stanno vagliando l’ipotesi di passare dallo stato di agitazione alla mobilitazione.

A oggi i lavoratori hanno ricevuto soltanto un acconto sullo stipendio di novembre, se i conti della società non verranno sbloccati al più presto, con il riconoscimento da parte del Comune dei debiti fuori bilancio, non verrà saldato ai dipendenti il salario di novembre, né saranno erogati tredicesima e compenso di dicembre. Nei prossimi giorni è prevista un’assemblea interna dei lavoratori in azienda.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna