Roma: arrestato l’assassino del 26enne albanese accoltellato al Gazometro

Si tratta di un 19enne connazionale che si è costituito a Genova

Si è costituito ieri pomeriggio ai carabinieri di Genova il presunto killer del giovane albanese ucciso sabato scorso con una coltellata alla schiena lungo via del Gazometro a Roma.

E’ un 19enne connazionale della vittima, incensurato e munito di regolare permesso di soggiorno. Per lui è scattato provvedimento di fermo di indiziato per omicidio. Le indagini condotte dagli investigatori Squadra Mobile e del Commissariato Colombo hanno permesso di ricostruire l’esatta dinamica della rissa risultata poi fatale a un 26enne. Una lite scoppiata per futili motivi tra connazionali davanti a diversi testimoni.

Gli inquirenti hanno identificato 4 delle 5 persone coinvolte.

Due di loro sono stati bloccati alla stazione ferroviaria di Orte, nel Viterbese, e con una serie di dichiarazioni spontanee fornito importanti conferme ai riscontri investigativi già raccolti.

Sono così scattate le ricerche del responsabile e, per impedirgli ogni via di fura, è partito l’alert alla polizia stradale, di frontiera, sia aerea che navale, e ferroviaria. Messo con le spalle al muro e accerchiato, il giovane ha deciso di presentarsi spontaneamente alle forze dell’ordine. Gli altri due albanesi coinvolti, entrambi 20enni, sono stati denunciati per rissa aggravata.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna