Roma: controlli al Casilino, sanzioni per violazioni Covid e multe a esercizi commerciali

Al termine dei servizi straordinari le persone controllate ed identificate sono state 124 di cui 67 straniere e 32 con precedenti di polizia, 21 i veicoli controllati

L'intervento della polizia all'hotel Pineta Palace.

Continuano i servizi straordinari per il controllo del territorio in zona Casilino. Ieri mattina, gli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine, Unità Cinofile antidroga, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, Polizia Locale Roma Capitale e ispettori della Sian della Asl Roma – 2, hanno proceduto al controllo di alcune attività commerciali. In via di Terranova in un laboratorio di prodotti alimentari e bevande, è stato controllato un dipendente, un extracomunitario, che sprovvisto di documenti, è stato accompagnato presso il Gabinetto di Polizia Scientifica per essere identificato e verificare la sua posizione sul territorio nazionale. Avviate anche le procedure presso l’Ispettorato del Lavoro per verificare la sua posizione contrattuale.

In via dei Colombi presso un laboratorio di prodotti dolciari, gli agenti del Distretto Casilino, con la collaborazione del personale dell’Usl – Ufficio Sian, hanno proceduto al controllo documentale di 8 persone tra cui il titolare, 6 dipendenti ed un avventore. All’interno di un’attività di somministrazione di alimenti e bevande di via Prenestina, sono state controllate 2 persone, entrambe sprovviste di green pass per le quali sono scattare le sanzioni inerenti la violazione. Stessa sorte è toccata al titolare per aver consentito l’accesso agli avventori privi della certificazione. Durante i controlli, all’altezza del civico 8 di via di Torrenova, gli agenti hanno rinvenuto una bustina contenente marijuana che veniva sequestrata a carico di ignoti.

Inoltre personale della Polizia Giudiziaria a seguito di attività investigativa finalizzata al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, con l’ausilio dei cani antidroga, ha effettuato una perquisizione all’interno di un locale commerciale dove, durante le attività di controllo, ha contestato verbalmente due violazioni amministrative: una a carico di un dipendente poiché durante il suo orario di lavoro non era in possesso del green pass e l’altra al titolare perché ha permesso al suo dipendente di svolgere il proprio lavoro senza certificazione. Controlli effettuati anche presso la fermata della metro Linea C di Grotte Celoni dove sono state identificate 77 persone di cui 27 italiani e 50 stranieri, una la sanzione per mancato possesso del green pass. Servizi antirapina presso i quartieri della Borghesiana, Ponte di Nona, Riserva Nuova e Castelverde da parte delle pattuglie automontate “Nibbio” che hanno monitorato 12 farmacie, 3 uffici postali, 6 Istituti di Credito, 9 supermercati, 5 rivendite tabacchi e 1 centro commerciale. Al termine dei servizi straordinari le persone controllate ed identificate sono state 124 di cui 67 straniere e 32 con precedenti di polizia, 21 i veicoli controllati.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna