Roma, due Stazioni di posta destinate ai senza fissa dimora

Con posti letto, pasti, kit igienici, spazi per sport e laboratori e uno sportello sociale

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha visitato una delle due Stazioni di posta aperte a Roma grazie a un bando da oltre 800mila euro.

Le Stazioni di posta sono punti destinati alle persone senza dimora “per accompagnarle verso un riscatto e la riconquista dell’autonomia”, scrive in un post su Facebook Raggi.

“Abbiamo strutturato le Stazioni di posta come luoghi di approdo e di ripartenza – aggiunge – qui ci sono letti, pasti, kit igienici, spazi per sport e laboratori, insieme a uno sportello sociale per informazioni, stimolo e orientamento, anche al lavoro. Ne abbiamo finanziate e inaugurate due sul nostro territorio, grazie a un bando indetto dal Campidoglio con oltre 800 mila euro di investimento. Una si trova in via degli Apuli, nel quartiere San Lorenzo, e un’altra è in via Casilina Vecchia, in zona Pigneto.

Ogni Stazione di posta garantisce 30 posti di accoglienza diurna e notturna, quindi 60 in totale che si aggiungono così ai posti di accoglienza ordinaria già finanziati dall’amministrazione. Insieme all’assessora Veronica Mammì sono stata negli spazi della Stazione di posta in via Casilina Vecchia – spiega la sindaca -, che abbiamo affidato tramite bando alla cooperativa Roma Solidarietà. Abbiamo condiviso lo stato dei lavori con il direttore della Caritas diocesana di Roma Don Benoni Ambarus, il responsabile della struttura Massimo Raimondi, il dipartimento Politiche sociali di Roma Capitale e le persone impegnate nella struttura. Ringrazio tutti loro – conclude – per il lavoro importante che stiamo facendo insieme”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna