Roma: frode al fisco, assolto Gigi D’Alessio

Perché i fatto non sussiste

Assolto perché il fatto non sussiste. È quanto deciso dal tribunale monocratico di Roma nei confronti del cantante Gigi D’Alessio accusato di reati fiscale. Il giudice ha fatto cadere le accuse anche per gli altri quattro imputati.

Per l’artista la procura aveva sollecitato una condanna a 4 anni. La vicenda è legata ad una indagine del 2018 che verteva su una ipotesi di evasione dalle imposte da circa 1,7 milioni di euro. Secondo l’accusa l’artista nel 2010 non avrebbe dichiarato utili per alcuni milioni di euro frodando il fisco.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna