16 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Roma, giovane disabile picchiata da baby gang

E' accaduto in un parchetto nella zona Nord della Capitale

Ennesimo caso di bullismo da parte di una baby gang, con tre ragazzine che in un parchetto nella zona Nord di Roma, hanno prima spintonato, poi preso a pugni e buttato per terra una ragazzina disabile di 12 anni. Il tutto ripreso con lo smartphone e postato sui social, per ricevere dei “like” per la loro becera azione. “La brutale aggressione alla giovane di 12 anni da parte di alcune sue coetanee e’ un fatto che lascia profondamente scossi. Voglio rivolgere alla giovane vittima tutta la mia solidarieta’ e vicinanza”. Questa la reazione del vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e consigliere Lega, Giuseppe Emanuele Cangemi. “Il bullismo e’ una piaga sociale, che deve essere combattuta con ogni forza e ogni risorsa possibile. Come istituzioni, dobbiamo ribadire con forza il nostro impegno al fianco dei ragazzi e delle loro famiglie e ci aspettiamo dal Campidoglio, in questo senso, una risposta ferma. In Regione, con la campagna NoBulli, abbiamo voluto riaffermare il fatto che grazie allo sport si possa costruire una cultura di rispetto, un valore in grado di contrastare con fermezza questo fenomeno odioso” conclude Cangemi.

Condanna al violento atto di bullismo anche da parte del dirigente romano della Lega, Fabrizio Santori. “A Roma esiste un problema di sicurezza, inclusione, tolleranza. E il video raccapricciante della dodicenne malmenata da sue coetanee dovrebbe aprire un dibattito chiaro sulle iniziative da assumere a tutela dei piu’ fragili, che passi per una vera rivoluzione valoriale e per iniziative concrete poste in essere dall’amministrazione comunale volte a scongiurare il ripetersi di simili vergognose violenze. La mia piena solidarieta’ alla giovane vittima di aggressione, e alla sua famiglia”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014