Roma, l’allarme dei vigili del fuoco: il 10% degli idranti è fuori uso

Domani accordo Viminale-Regione per potenziare i presidi - anche quelli rurali - con una task force di squadre di vigili del fuoco dedicate proprio alla lotta ai roghi di vegetazione.

Circa il dieci per cento degli idranti a disposizione dei vigili del fuoco a Roma e provincia è fuori uso. Lo scrive il Corriere della sera. Sono 420 su oltre 3,800 impianti, 260 solo a Roma e 127 dei quali con tombino a tena. In alcuni casi sono stati addirittura asfaltati nel corso di lavori stradali, in altri sono stati vandalizzati, spesso viene rubato il tappo in ottone. Un souvenir molto ricercato.

E tanti non sono più allacciati alla rete idrica cittadina. Un problema per i pompieri, alle prese anche ieri con vasti incendi di sterpaglie in via della Maglianella e a Tor Vergata.

Domani intanto accordo Viminale-Regione per potenziare i presidi – anche quelli rurali – con una task force di squadre di vigili del fuoco dedicate proprio alla lotta ai roghi di vegetazione.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna