Categorie: Cronaca

Roma, ‘madre coraggio’ fa arrestare fratelli Spada a Ostia

Nella notte a Ostia manette a Francesco e Juan Carlo. Indagini dopo la denuncia di una madre di alcune vittime della violenza dei due rampolli emergenti, accusati di vari reati gravi

Pubblicato da

Stanca di vedere i propri figli tossicodipendenti utilizzati come schiavi dai venditori di morte, una ‘madre coraggio’ ha rotto il muro di omertà e si è rivolta alla polizia, dando il via a un’indagine che si è conclusa con l’arresto di Francesco e Juan Carlos Spada, 34 e 31 anni, figli del capostipite Armando, rampolli emergenti della storica famiglia insediatasi sul litorale romano e a Ostia in particolare.

Spaccio di stupefacenti, sequestro di persona, estorsione, associazione a delinquere riduzione, fino alla riduzione in schiavitù, aggravati dal metodo mafioso, sono i reati che la Direzione distrettuale antimafia di Roma contesta ai due fratelli. Un’indagine lampo condotta dagli agenti del X Distretto Lido, diretto da Antonino Mendolia, avrebbe fatto emergere in capo agli arrestati gravi responsabilità. La donna ha chiamato gli investigatori perché, spiega la questura, “non più in grado di sopportare la visione dei suoi figli sequestrati, torturati, seviziati e profondamente umiliati, anche con la diffusione di video sui social, dai loro aguzzini per qualche grammo di crack”. La giovane figlia era costretta a prostituirsi per colmare gli inarrivabili debiti contratti dai fratelli per pagare agli Spada la cocaina, mentre la madre per anni ha dovuto versare proprio agli Spada una pigione per un garage occupato in via Forni a Ostia.

“Grazie a polizia di Stato e Dda per l’arresto di due esponenti del clan Spada a Ostia. Operazione possibile grazie alla denuncia di una ‘madre coraggio’ stanca di vedere i figli tossicodipendenti utilizzati come schiavi dagli spacciatori. Non abbassiamo lo sguardo”, ha sottolineato la sindaca di Roma Virginia Raggi, mentre il dem Roberto Gualtieri, candidato alle primarie del centrosinistra nella Capitale, ha sferzato: “Avanti con la battaglia alla malavita organizzata: Ostia vuole bellezza, legalità e sicurezza sociale”.